Migranti: avevano aggredito polizia, fermi a Pordenone

Alcuni richiedenti asilo, di origine pachistana e afgana, sono stati sottoposti nella notte a fermo di Polizia dagli agenti della Squadra Mobile di Pordenone. Il provvedimento è scattato dopo che alcuni giorni fa un gruppo di migranti era intervenuto a difesa di un altro richiedente bloccato da una Volante. Secondo quanto si è appreso, gli agenti erano giunti perché quest'ultimo, evidentemente alterato da alcol o droghe, aveva dato in escandescenza, inveendo contro i passanti. Quando i poliziotti lo avevano fermato, i connazionali avevano circondato la vettura, strattonato gli agenti e, minacciandoli, erano riusciti a liberare l'uomo. I poliziotti, essendo in netta minoranza, avevano preferito desistere, ma è scattata subito un'indagine della Mobile. Grazie alle testimonianze degli agenti aggrediti e alle telecamere della video-sorveglianza comunale sono stati identificati alcuni richiedenti asilo, mentre un'altra ventina di persone è stata accompagnata in Questura per accertamenti.

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Manifesto elettorale con la pistola in mano: Angela Colmellere minacciata di morte
    Treviso Today
  2. "Il manifesto con la pistola? Molto peggio le minacce di morte che mi sono arrivate"
    Oggi Treviso
  3. Il sindaco Colmellere con la pistola nel manifesto elettorale
    Oggi Treviso
  4. Cristina Donà a Belluno, venerdì 9 marzo per la Festa della Donna
    Belluno Press
  5. Le antiche relazioni tra Giappone e Italia nel libro autobiografico di Mario Vattani
    Belluno Press

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Miane

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...

    */